4 contro 2 cambio gioco | YouCoach Salta al contenuto principale

4 contro 2 cambio gioco

4 contro 2 cambio gioco

 
Obiettivo
Materiale
  • 5 cinesini
  • 2 casacche
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 10×10 metri
  • Giocatori: 6
  • Tempo di svolgimento: 18 minuti
  • Numero di serie: 3 da 5 minuti con 1 minuto di recupero passivo tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Rondo 4 contro 2 su due triangoli
Reazione, Visione periferica, Controllo orientato, Smarcamento, Presa di posizione, Intercetto, Triangoli di possesso, Schermare
Organizzazione

Creare due triangoli affiancati con i lati di 5 metri. I due difensori si collocano ognuno all’interno di un triangolo. I giocatori che devono mantenere il possesso si posizionano all’esterno dei lati dei triangoli, come in figura.

Descrizione
  • L’obiettivo dei giocatori esterni è quello di mantenere il possesso del pallone; devono sempre far transitare il pallone all’interno dei triangoli, senza che i difensori interni lo intercettino
  • Il giocatore che si trova nello spazio situato fra i due triangoli ha l'obiettivo di trasmettere il pallone, quando possibile, da un triangolo all’altro (cambio gioco)
  • Quando il difensore all’interno recupera la palla prende il posto del giocatore a cui ha intercettato il passaggio

Regole
  • Giocare a due tocchi
  • I passaggi devono transitare sempre all’interno dei triangoli
  • I difensori giocano solo all’interno del proprio triangolo
Varianti
  1. Modificare il numero massimo di tocchi
  2. Quando il giocatore interno recupera palla deve riuscire a portarla all’esterno del campo di gioco; in questo modo stimoliamo la reazione sia alla transizione positiva del difensore, sia a quella negativa dei giocatori esterni
Temi per l'allenatore
  • Per i giocatori in possesso palla:
    • È molto importante che il rondo venga svolto alla massima intensità
    • Curare l’orientamento del corpo del giocatore verificando che sia “aperto” in direzione del gioco e dei compagni
    • Il passaggio deve essere effettuato con la giusta intensità
    • Curare il tempo che intercorre tra controllo e passaggio cercando di ridurlo al minimo
    • La caviglia deve rimanere rigida al momento del tocco sulla palla, curando il punto d’impatto del piede sul pallone
    • Fare attenzione alla direzione e alla distanza del piede di appoggio dalla palla
    • L’esecuzione del gesto tecnico deve avvenire a testa alta: portare i giocatori a focalizzare l’attenzione sul gioco rendendo automatica la gestione della palla
    • Stimolare il giocatore a pensare prima che arrivi la palla; nel calcio moderno anticipare il pensiero della giocata può cambiare l’esito dell’azione
    • Cercare di portare gradualmente i propri giocatori a giocare il torello a un tocco
  • Per i giocatori non in possesso palla:
    • Curare la postura del corpo: ginocchia flesse, busto eretto, sguardo sulla palla
    • Curare la frequenza degli appoggi stimolando il difensore a essere sempre pronto per un repentino cambio di senso o di direzione

Articoli correlati