6 contro 6 con con smarcamento in ampiezza per cross e finalizzazione | YouCoach Salta al contenuto principale

6 contro 6 con con smarcamento in ampiezza per cross e finalizzazione

6 contro 6 con con smarcamento in ampiezza per cross e finalizzazione

 
Obiettivo
Materiale
  • 2 porte regolamentari
  • Palloni
  • 6 casacche (rosse in figura)
  • Cinesini per delimitare e dividere il campo in zone
Preparazione
  • Area di gioco: 40×30 metri
  • Numero di giocatori: 14 (12 di movimento + 2 portieri)
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 4 da 4 minuti con 1 minuto di recupero tra le serie
Sommario Obiettivi Secondari
Small sided game 6 contro 6 con inserimenti senza palla per attacco porta avversaria e conclusione su cross o traversone
Cross, Tiro in porta, Presa di posizione, Marcamento, Difesa della porta, Contrasto, Mobilità, Rifinitura, Attacco porta, Sovrapposizione, Movimento di smarcamento, Traversone
Organizzazione

Realizzare con i cinesini un campo di 40×30 metri. Collocare le porte al centro dei lati corti di 30mt. Creare con i cinesini due settori laterali di larghezza 6 metri ciascuno lungo i lati lunghi del campo (corridoi esterni). Dividere la fascia centrale di campo in 3 zone: due a ridosso delle porte di 10mt di profondità x 18mt di larghezza, ed una zona centrale di campo di 20mt di profondità x 18mt di larghezza. Formare due squadre da 6 giocatori (squadra bianca contro squadra rossa) e disporle in campo come in figura: 2 difendenti bianchi ed 1 attaccante rosso nella zona di porta sinistra, 2 giocatori (rosso e bianco) nella zona centrale di campo, 2 difendenti rossi ed 1 attaccante bianco nella zona di porta destra, infine 2 coppie di giocatori (rosso e bianco) una posizionata nel corridoio sinistro ed una nel corridoio destro del campo. I portieri si posizionano a difesa delle porte (il portiere azzurro gioca con la squadra bianca mentre il portiere nero con la squadra rossa).

Descrizione
  • Le due formazioni si affrontano per realizzare il maggior numero di reti.
  • La squadra che attacca può muovere i propri giocatori nelle diverse zone in cui è suddiviso il campo, ovvero i giocatori si possono spostare da una zona all'altra con degli inserimenti senza palla e rotazioni. I giocatori della squadra che difende invece non possono uscire dalle proprie zone di competenza e devono limitarsi a difendere il proprio settore di campo.
  • La squadra in possesso palla ha a disposizione due esterni che creano superiorità numerica liberi di crossare e rifinire.
  • L'inserimento nella zona laterale deve essere effettuato da un giocatore diverso rispetto a chi ha effettuato il passaggio al compagno esterno (In figura, squadra bianca, vediamo che il difensore trasmette palla all'esterno ma è l'attaccante che si inserisce sulla fascia laterale di campo in ampiezza prendendo il posto dell'esterno).
  • La rotazione prevede poi che il giocatore esterno che ha ricevuto il primo passaggio entri nel campo al posto del giocatore che si è inserito per il cross (l'esterno bianco, dopo aver trasmesso palla al compagno in zona centrale, va ad attaccare la zona difensiva avversaria per cercare di finalizzare l'azione d'attacco su cross da parte dell'attaccante).

 

Regole
  • Al termine di ogni serie, soprattutto nelle categorie dei più giovani, ruotare i giocatori nei diversi settori di campo
  • I giocatori hanno a disposizione per la giocata tocchi liberi
Varianti
  1. La rete è valida solo con una conclusione al volo dopo il cross o traversone da corridoio esterno
  2. Aggiungere altri 2 giocatori, uno per squadra, in zona centrale (settore centrale di campo), dove si partirà con una situazione di iniziale di 2 contro 2. La partita si giocherà quindi con un 7 contro 7 più portieri (per un totale di 16 giocatori).
Temi per l'allenatore
  • Verificare i tempi della sovrapposizione o taglio con inserimento in ampiezza: movimento che deve essere effettuato senza troppo anticipo ma modulando la corsa in relazione alla combinazione di passaggi dei compagni
  • Verificare il gesto tecnico del cross o traversone che deve essere effettuato forte e teso per favorire la conclusione dei compagni che si sono inseriti in area avversaria
  • Verificare il posizionamento difensivo dei giocatori che difendono la porta sul cross: devono collaborare tra loro e con il portiere per poterne consentire l'eventuale uscita. In particolare curare la presa di posizione dei difensori con postura del corpo corretta in modo che si focalizzino sia su riferimento palla che sugli avversari che si inseriscono in area per la conclusione. 
  • Lavorare sulla marcatura individuale da parte dei difensori: anticipo, contrasto, contatto fisico con l'attaccante, lettura movimento attaccante e traiettoria palla.
  • Curare il movimento di attacco porta da parte degli attaccanti ed esterni che si inseriscono: contromovimento per eludere la marcatura da parte dei difensori, occupazione di più zone di caduta palla (primo palo, centro porta, secondo palo), tempo di attacco porta corretto in modo da arrivare all'impatto con la palla in velocità e non da fermi.

Articoli correlati