Rondo cognitivo con elementi di psicocinetica - Barcellona F.C. | YouCoach Salta al contenuto principale

Rondo cognitivo con elementi di psicocinetica - Barcellona F.C.

Rondo cognitivo con elementi di psicocinetica - Barcellona F.C.

 
Obiettivo
Materiale
  • 6 casacche (3 rosse e 3 gialle in figura)
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: cerchio 8/10mt di diametro
  • Giocatori: 9
  • Tempo di svolgimento: 14 minuti
  • Numero di serie: 2 da 6 minuti con 1 minuto di recupero passivo
Sommario Obiettivi Secondari
Esercitazione psicocinetica che sviluppa vari aspetti cognitivi come la percezione, l'analisi e la velocità di decisione
Anticipazione, Orientamento, Reazione, Visione periferica, Capacità sensopercettive, Ricevere, Passaggio corto, Intercetto
Organizzazione

Disporre otto giocatori in cerchio (8/10 metri di diametro) e un difensore all'interno. Dividere i 9 giocatori in 3 terne di diverso colore utilizzando le casacche: in figura tre giocatori con la casacca rossa, tre con la casacca gialla e tre bianchi. Un difendente parte all'interno del cerchio indipendentemente dal colore (bianco in figura). Tenere una buona scorta di palloni in prossimità del cerchio per dare continuità all'esercizio qualora il pallone utilizzato dovesse uscire dall'area di gioco.

Descrizione
  • I giocatori in cerchio si passano la palla cercando di mantenere il possesso senza farsi intercettare il pallone dal difensore all'interno
  • Il giocatore che trasmette palla deve sempre passarla ad un compagno con la casacca di un colore diverso dal proprio
  • Se il difensore recupera la palla prende il posto del giocatore a cui ha intercettato il passaggio
  • Se un giocatore passa la palla ad un compagno con la casacca dello stesso colore, andrà al centro al posto del difensore

 

Sviluppo del rondo

Regole
  • Il giocatore deve passare sempre la palla ad un compagno con la casacca di un colore diverso dal proprio
  • Giocare il torello ad un massimo di due tocchi
Varianti
  1. Aumentare la difficoltà dell'esercitazione aggiungendo un secondo pallone. Un pallone verrà trasmesso con i piedi seguendo la regola spiegata in precedenza (passaggio ad un compagno con la casacca di un colore diverso) , mentre il secondo pallone verrà giocato con le mani (in senso orario od antiorario indipendentemente dal colore)
  2. La palla giocata con i piedi non può essere trasmessa al giocatore che ha il secondo pallone in mano (i giocatori non possono ricevere contemporaneamente sia il pallone trasmesso con le mani che quello giocato con i piedi)

 

Variante 1

Temi per l'allenatore
  • Per i giocatori in possesso palla:
    • È molto importante che il rondo venga svolto alla massima intensità e velocità
    • Curare l’orientamento del corpo del giocatore verificando che sia “aperto” in direzione del gioco e dei compagni (focus ottimale sull'area di gioco)
    • Il passaggio deve essere effettuato con la giusta intensità e precisione
    • Curare il tempo che intercorre tra controllo e passaggio cercando di ridurlo al minimo (velocità di elaborazione e scelta)
    • Stimolare il giocatore a pensare prima che arrivi la palla; nel calcio moderno anticipare il pensiero della giocata può cambiare l’esito dell’azione (anticipazione)
    • Cercare di portare gradualmente i propri giocatori a giocare ad un tocco
  • Per i giocatori non in possesso palla (difendenti al centro del cerchio):
    • Curare la frequenza degli appoggi stimolando il difensore a essere sempre pronto per un repentino cambio di senso o di direzione
    • Curare la presa di posizione per poter essere efficaci nell’intercetto 
    • Stimolare la lettura delle traiettorie per cercare di anticipare le intenzioni del giocatore in possesso palla e tagliare le linee di passaggio

Articoli correlati